Vento in scatola

14,00

Titolo: Vento in scatola
Autori: Marco Malvaldi e Glay Ghammouri
Editore: Sellerio
Pagine: 212
Prezzo: 14,00€
Questo libro mi ha emozionata per come è nato: Malvaldi teneva un corso di scrittura nel carcere di Pisa e lì ha conosciuto Glay, un ex militare tunisino dalla carriera stroncata in patria per motivi politici e oggi detenuto in Italia a causa di un grave delitto. Glay aveva una storia da raccontare e sapeva farlo, Malvaldi aveva le conoscenze per realizzare il sogno.
Ma c’è un altro motivo per cui mi ha emozionata: è bello. Ed è rigenerante. Perché insegna che anche dalle situazioni peggiori può nascere qualcosa di stupendo.
Leggetelo e non ve ne pentirete!

Descrizione

Una commedia da camera si potrebbe definire Vento in scatola, solo che in questo caso la camera, l’ambiente chiuso in cui tutto si svolge, è molto grande: un carcere. Le celle, i corridoi, «l’aria», le zone degli assistenti, la stanza del dirigente, i luoghi di punizione (non c’è in questo carcere la tremenda «cella liscia»): qui i detenuti interagiscono tra di loro e con i sorveglianti, cercano di stabilire gerarchie e simpatie, e di passare il tempo. Al centro di questa vicenda corale, che non ha niente di autobiografico pur avvalendosi di esperienze vissute, c’è un giovane che si forma cittadino: un tunisino, abile broker nel suo paese, in carcere per un reato che non ha commesso ma impunito per una truffa di cui è colpevole. Mentre trascorre normalmente la pena, gli capita una cosa che mette i brividi e lo costringe a una scelta.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vento in scatola”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *