Un semplice caso di infedeltà. Le inchieste di Maisie Bodds

18,00

Titolo: Un semplice caso di infedeltà. Le inchieste di Maisie Dobbs
Autrice: Jacqueline Winspear
Editore: Neri Pozza
Pagine: 320
Prezzo: 18,00€
Quei gialli che piacciono a me! Ho divorato le prime 150 pagine senza rendermene conto: questo elegante quartiere londinese nei primi anni del ‘900, questa fanciullina così arguta e brillante, lady Rowan che è una suffragetta… tutto fa un po’ Mary Poppins… e poi l’orrore della guerra, il coraggio della giovane Maisie e il ritorno alla vita e la sua brillante ma non facile carriera di investigatrice alle prime armi.
Non c’è UNA cosa di questo libro che non sia PERFETTA! E mentre leggevo pensavo “Ma il secondo quando esce?!?!”.

Descrizione

Nel 1910 la tredicenne Maisie Dobbs prende servizio come cameriera in una elegante dimora di Belgravia, casa Compton. La moglie di Lord Julian Compton, Lady Rowan, una fervente suffragetta, non tarda a rendersi conto che la schiva ragazzina possiede una mente eccezionale, un’intelligenza così brillante da meritare più dell’angusto destino che il lavoro domestico potrebbe riservarle. Nulla di meglio, dunque, che indirizzarla presso l’amico Maurice Blanche, uno degli investigatori preferiti dall’élite europea del tempo. Un utile apprendistato prima di tentare di accedere al prestigioso Girton College di Cambridge. Lo scoppio della guerra, però, muta radicalmente le cose. Maisie si forma come infermiera e parte per la Francia, dove l’orrore non lascia scampo a niente e nessuno, nemmeno a lei. Rientrata in Inghilterra, nel 1929 la giovane donna decide di rilevare l’attività di Blanche e mettersi in proprio come investigatrice privata. Il suo primo caso, tuttavia, appare di poca rilevanza: il commerciante Christopher Davenham le chiede di indagare sulla presunta infedeltà della moglie Celia, una donna che sembra aver fatto della menzogna un’arte. Dopo tutto il tirocinio, tutti gli studi e i successi con Maurice Blanche, quel semplice caso di adulterio pare a Maisie un affronto. Ma la giovane investigatrice non si tira indietro. Non è forse vero che le cose straordinarie si camuffano sempre da cose qualsiasi? Maurice le ha insegnato a non dare nulla per scontato, e così ecco che, pedinando Celia Davenham, Maisie si ritrova nell’ultimo luogo in cui avrebbe pensato di trovarsi: il cimitero di Nether Green, dinnanzi a una lapide con inciso un nome e null’altro.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Un semplice caso di infedeltà. Le inchieste di Maisie Bodds”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *