Storia di Ásta

19,50

Sono particolarmente legata a questo romanzo. Un collega speciale me ne aveva suggerito la lettura dicendomi semplicemente TI PIACE! senza se e senza ma.
E quanto aveva ragione: l’ho amato dalla prima all’ultima pagina e ne ho amato ogni aspetto.
Sono particolarmente legata a questo romanzo perché quel collega speciale non c’è più e io porto nel cuore la sua simpatia, la sua passione (che spero di aver assorbito un po’ tutte le volte che abbiamo parlato) e il suo prezioso e perfetto consiglio.
Grazie Federico!

Descrizione

Titolo: Storia di Ásta
Autore: Jón Kalman Stefánsson
Editore: Iperborea
Pagine: 480
Prezzo: 19,50€

Reykjavík, primi anni Cinquanta. In un piccolo appartamento seminterrato Sigvaldi e Helga toccano il cielo con un dito abbandonandosi alla loro giovane e travolgente passione e decidono di chiamare la figlia Ásta, come una grande eroina della letteratura nordica, Ásta perché ást in islandese vuol dire amore. Sedici anni dopo Ásta scopre il sentimento di cui porta il nome in una fattoria negli aspri Fiordi Occidentali dove trascorre l’estate. Lo impara a conoscere dalla storia tormentata tra un uomo e una donna uniti dalla solitudine e divisi dalla dura vita contadina; lo impara a capire dalla vecchia Kristín che ogni tanto, al mattino, si sveglia in un’altra epoca del suo passato e può così rimediare ai rimpianti che le ha lasciato la vita; lo vive sulla propria pelle insieme a Jósef, il ragazzo che le cambierà l’esistenza. Eppure sono tutte promesse di felicità non mantenute ad avvicendarsi in questa impetuosa storia famigliare, segnata per sempre dal giorno in cui Helga si rivela uno spirito troppo libero e assetato di emozioni per non ribellarsi alla soffocante routine domestica e abbandonare marito e figlie, lasciando Ásta con un’inquietudine, un’ansia di fuga, una paura di seguire fino in fondo i propri sogni. In un romanzo lirico, sensuale e corale, che si compone a puzzle seguendo i ricordi dei personaggi e le associazioni poetiche dei loro sentimenti, Stefánsson racconta l’urgenza e l’incapacità di amare, la ricerca di se stessi nell’eterna e insidiosa corsa alla felicità, e quel fiume di desideri e nostalgia che accompagna il destino di ognuno, sempre pronto a rompere gli argini e a scompaginare un’esistenza.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Storia di Ásta”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *