La piccola conformista

15,00

La presentazione del 14 aprile 2021 con Igrid Seyman e insieme alle libraie
Shatala Facchinetto – Libreria Volante, Lecco
Ludovica Giuliani – Le notti bianche, Vigevano
Manuela Malisano – Libreria Meister, san Daniele del Friuli
Maria Carmela Sciacca – Legatoria Prampolini, Catania

Descrizione

Titolo: La piccola conformista
Autore: Ingrid Seyman
Editore: Sellerio
Pagine: 116
Genere: Narrativa
Prezzo: 15,00€

Questo romanzo sembra essere la risposta alla domanda “Può un dramma essere raccontato con dirompente ironia?”
Perché di questo si tratta: una storia familiare che sa far ridere -di gusto- emozionare, piangere.
Un romanzo comico e lucido in cui la quotidiana follia e normalità di una famiglia diventano lo strumento di un’appassionata ricerca di vita e di verità.

La piccola conformista è un romanzo quasi completamente affidato alla voce di un personaggio.
Basta sfogliare qualche pagina, leggere le prime righe, ed eccola lì l’eroina della storia, Esther Dahan. Comica, senza freni inibitori, tagliente, forse indimenticabile.
Esther è una bambina intimamente conservatrice, si autodefinisce «di destra» e si è trovata a crescere in una famiglia di sinistra negli anni Settanta a Marsiglia. Da irriducibile reazionaria sogna l’ordine, il rispetto delle regole, i «vestitini blu» delle brave ragazze cattoliche, desidera una vita inquadrata dalla normalità.
In casa sua, a parte lei, tutti sono eccentrici, girano nudi, si lanciano piatti quando litigano, rifuggono regole e comportamenti conformisti, perbenisti, benpensanti. La madre, atea, anticapitalista e sessantottina, lavora come segretaria al municipio. Il padre è un ebreo francese nato in Algeria, ed esorcizza l’ansia di un prossimo olocausto stilando liste maniacali di compiti da svolgere. Si aggiungono poi un fratello minore iperattivo e i nonni paterni, che vivono nel ricordo nostalgico del glorioso passato nell’Algeria francese e trascorrono le giornate giocando alla roulette con i ceci, che serviranno poi a cucinare il cuscus domenicale.
L’esistenza di Esther subisce una svolta quando i genitori, imprigionati nelle loro contraddizioni, decidono inspiegabilmente di mandarla in pasto al nemico, ossia in una scuola cattolica nel quartiere più borghese di tutta Marsiglia. Esther trova forse il suo paradiso personale, osserva e riflette sullo stile di vita dei genitori, dei nonni, delle compagne così diverse da lei, fin quando un segreto custodito a lungo metterà tutto in discussione.
La comicità può raccontare anche gli aspetti più oscuri degli individui, l’ironia e la lucidità possono sondare il mistero della felicità e del dolore. In questo romanzo il desiderio di voler essere come tutti gli altri fa esplodere ogni logica parentale e ogni lessico familiare, e la quotidiana follia e normalità di una famiglia diventano lo strumento di un’appassionata ricerca di vita e di verità, con un sorriso a rischiarare il buio.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La piccola conformista”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *