La figlia unica

16,90

Le storie di vite che trovate in queste pagine sono un importante messaggio per tutte le donne: la maternità dev’essere una scelta consapevole non un fatto “sociale” e ogni donna ha il diritto di vivere la possibilità di diventare madre come preferisce. Perché si può diventare ed essere madre in molti modi, non solo partorendo un figlio.
Guadalupe Nettel fa cadere il velo su molti tabù e ci regala un romanzo di grande intensità ed emozione.

Descrizione

Titolo: La figlia unica
Autrice: Guadalupe Nettel
Editore: La nuova frontiera
Genere: narrativa
Pagine: 224
Prezzo: 16,90€

Laura e Alina si sono conosciute a Parigi quando avevano vent’anni. Ora sono tornate in Messico. Laura ha affittato un piccolo appartamento e sta finendo la tesi di dottorato mentre Alina ha incontrato Aurelio ed è rimasta incinta. Tutto sembra andare per il meglio fino a quando un’ecografia rivela che la bambina ha una malformazione e probabilmente non sopravvivrà al parto.
Inizia così per Alina e Aurelio un doloroso e inatteso processo di accettazione. Non sanno ancora che quella bambina riserva loro delle sorprese. È Laura a narrarci i dilemmi della coppia, mentre anche lei riflette sulle incomprensibili logiche dell’amore e sulle strategie che inventiamo per superare le delusioni. E infine c’è Doris, vicina di casa di Laura, madre sola di un figlio adorabile ma impossibile da gestire.

Scritto con una semplicità solo apparente, La figlia unica è la storia di tre donne e dei legami d’amore e d’amicizia che intessono mentre si confrontano con le differenti forme che la famiglia può assumere al giorno d’oggi.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La figlia unica”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *